Come Puoi Ottimizzare i Risultati del Tuo Libro?

PENTAGENCY RIVOLUZIONA L’EDITORIA CLASSICA E CREA L’EDITORIA 2.0
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Hai scritto un libro ed è diventato un bestseller: magnifico! E adesso?

Si tratta di un errore molto comune. Molti autori ritengono che la vita di un libro finisca nel momento in cui ha raggiunto quello che si considera l’apice del successo: il raggiungimento del badge di bestseller.

Ma questo non è del tutto vero.

Certo, pubblicare un libro e farlo diventare un bestseller è sicuramente la strada migliore che uno possa intraprendere, e ne abbiamo già parlato ampiamente insieme in altri articoli. Tuttavia, credere che quella sia la meta finale potrebbe frenarci e impedirci di sfruttare davvero tutte le potenzialità che un libro potrebbe celare.

Sapevi che gli effetti che un libro crea nella mente e nel corpo del lettore possono durare addirittura per anni dalla fine della lettura in sé?

Uno studio dell’Università della Virginia lo ha dimostrato: leggere ci cambia, e in modo davvero duraturo, lasciando un segno fisico su di noi. Naturalmente questo tipo di meccanismo è più forte nel momento in cui il libro è appena stato letto, e scema nel corso del tempo.

E allora, non è forse il caso di sfruttare al massimo proprio le ore e le settimane successive alla lettura del libro per poter trarre il meglio dalla nostra vendita? Come dice un famoso proverbio, una volta che il libro diventa un bestseller è il momento di battere il chiodo finché è caldo.

Come puoi fare?

Seguendo questi pratici suggerimenti!

  1. Traduci il tuo libro.

Ormai si sa: viviamo in un mondo interconnesso a livello globale. Questo è in larga parte possibile grazie alla traduzione.

Traducendo il tuo libro potrai garantirti, in primo luogo, la possibilità di raggiungere un bacino di lettori (e quindi di potenziali clienti) molto più ampio. Potrai creare contatti in tutto il mondo semplicemente trasponendo il tuo libro in altre lingue, soprattutto se sceglierai di utilizzare anche la lingua inglese.

In secondo luogo, aver pubblicato un libro tradotto in molte lingue ti garantisce una rispettabilità all’interno del mercato editoriale da non sottovalutare: incrementa la cosiddetta “writer reputation”. Essere un “autore tradotto” significa avere una certa importanza, avere un pubblico più ampio rispetto a quello del proprio paese d’origine, e di conseguenza può darti credibilità sia come scrittore che come professionista.

Infine, non tutti i lettori sono uguali, soprattutto se stiamo parlando di persone che appartengono a culture del tutto diverse. Anche in base al tipo di libro che stai scrivendo, alla tematica e al genere di appartenenza, tradurre in una lingua piuttosto che in un’altra potrebbe realmente fare la differenza. Un libro che magari non riesce più a dare frutti in Italia potrebbe invece darne eccome in un altro paese, semplicemente perché il pubblico di riferimento è diverso.

  1. Crea una newsletter.

Anche creare una newsletter può essere un’ottima soluzione per continuare a sfruttare il tuo libro.

Si tratta sicuramente di uno strumento che può essere utile da diversi punti di vista, primo fra tutti fornire informazioni. In questa sede, però, ciò che davvero ci interessa è la sua capacità di mantenere i contatti e soprattutto di creare una reale fidelizzazione, che si avvicina molto all’affezione.

In questo modo potrai rafforzare il tuo brand, migliorare la tua reputazione, aumentare le tue possibilità di vendita, attrarre nuovi clienti e mantenere quelli che già avevi, aumentare le visite al tuo sito internet o ai tuoi social, e tanto altro ancora.

L’ideale naturalmente sarebbe integrare la possibilità di iscriversi alla tua newsletter direttamente all’interno del libro stesso, per esempio lasciando un link oppure un QR code da seguire per inserire il proprio contatto.

  1. Usa le Facebook Ads.

Ormai buona parte del marketing, delle vendite e dei contatti dipendono dai social, e numerose piattaforme hanno messo a disposizione degli strumenti validi per poter essere sfruttate appieno. Tra questi va sicuramente citato Facebook Advertising: le inserzioni di questo social possono davvero aiutarti a far conoscere il tuo brand e il tuo prodotto.

Perché sono tanto vantaggiose?

Innanzitutto le inserzioni possono essere programmate in base ad un budget specifico, e questo le rende fruibili praticamente da chiunque, senza limiti dati dalle disponibilità economiche. In secondo luogo, ti permettono di scegliere il tuo pubblico in base a dati biografici e informazioni di contatto, ma soprattutto in base al loro comportamento sui social. Questo significa che potrai scegliere le persone che fanno al caso tuo direttamente, selezionando un pubblico chiave che sia giusto per te.

Sui social sarà più facile catturare l’attenzione, grazie alla semplicità con cui puoi utilizzare foto, video, e mezzi di qualsiasi tipo in modo immediato ed efficace, e potrai vedere subito i risultati grazie a report creati appositamente.

  1. Usa gli Amazon Ads.

Tra gli strumenti messi a disposizione dalle piattaforme per ottenere sempre maggiore visibilità vanno considerati anche gli Amazon Ads, vale a dire gli strumenti messi a disposizione da Amazon per perfezionare il posizionamento del tuo prodotto sul sito. I principali sono:

  • “Sponsored products”, che permette di promuovere un titolo grazie a parole chiave vincenti;

  • “Sponsored brands”, che permette di portare più clienti sulla landing page del tuo store;

  • “Sponsored display”, che permette di raggiungere con maggiore facilità segmenti di pubblico rilevante.

Oramai praticamente tutti utilizziamo Amazon, e noi di PentAgency in modo particolare. Questi Ads ti permettono di raggiungere più di 300 milioni di utenti in pochi clic: uno strumento da non sottovalutare assolutamente.

  1. Crea un blog.

Infine, per sfruttare completamente l’effetto che il libro può avere anche nel lungo periodo, l’ultimo consiglio che vogliamo darti è quello di aprire un blog.

Un blog, in fin dei conti, non è altro che un’estensione del tuo libro. Puoi sfruttarla per dare ulteriori informazioni, offrire approfondimenti, raccontare aneddoti, e molto altro ancora. È quindi un ottimo modo per fornire al lettore contenuti in più in modo totalmente gratuito e privo di rischi. Questa scelta comporta una serie di effetti positivi.

Il lettore apprezzerà sicuramente il fatto che gli stai offrendo qualcosa in più senza che lui debba pagare assolutamente nulla, e a livello inconscio percepirà la lettura del blog come un regalo fatto dal brand al cliente. Inoltre, il suo desiderio di conoscere di più, di ottenere aggiornamenti e informazioni, non farà altro che farlo tornare sempre a te, al tuo blog, creando in questo modo una fidelizzazione anche solo rispetto al brand, se non rispetto ad un prodotto specifico. Il cliente finirà per affezionarsi a te, al modo in cui comunichi e trasmetti contenuti: è in un certo senso lo stesso meccanismo su cui si basa il lavoro di un influencer.

Infine, tramite il blog avrai la possibilità di intercettare anche tutti quei potenziali clienti che non hanno effettivamente comprato il tuo libro, oppure che non ti conoscono e non hanno idea di quale prodotto o servizio tu offra. Il blog si muove su dinamiche diverse da un singolo prodotto in quanto a posizionamento sul web (per forza di cose, dato che si tratta di due elementi completamente diversi), e proprio per questo potrebbe attirare anche quei clienti che non erano stati catturati dalla tua strategia di marketing iniziale.

Insomma, gli strumenti per ottenere il meglio dal tuo libro anche dopo aver raggiunto il titolo di autore bestseller sono davvero molti.

Vuoi imparare come utilizzarli al meglio?

Continua a seguirci per avere tante nuove informazioni sul mondo dell’editoria, prenota la tua chiamata gratuita con un membro del nostro team e diventa subito un autore di successo!

Clicca qui!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin